LA NOSTRA TECNOLOGIA

Regensight sta introducendo, prima al mondo, la teranostica per la cura dei disturbi visivi

La teranostica

(terapia guidata dalla diagnostica per immagini) è un paradigma rivoluzionario di medicina personalizzata e di precisione grazie al quale ogni paziente riceve un trattamento sicuro ed efficace.

La nostra tecnologia

Con la tecnologia di teranostica, Regensight rivoluziona la correzione chirurgica dei più frequenti disturbi visivi nei giovani, come la miopia ed il cheratocono, e negli anziani, come la presbiopia.

La piattaforma di Regensight migliora la visione naturale mediante un trattamento oftalmico non invasivo che combina l’applicazione controllata di una molecola foto-sensibile e l’illuminazione della cornea con luce UV-A eliminando il rischio di errore umano e di insuccesso terapeutico.

La TERANOSTICA è una terapia chirurgica intelligente che offre al chirurgo i dati di efficacia del trattamento in tempo reale.

La piattaforma è dotata di tecnologie esponenziali, tra le quali la realtà aumentata per l’interazione assistita chirurgo-macchina-paziente e l’Internet of Medical Things (IoMT) per il controllo remoto, la manutenzione predittiva ed il miglioramento continuo di prodotto.

La piattaforma implementa un algoritmo di Intelligenza Artificiale che detiene la “capacità di apprendimento della flotta”, rendendo così Regensight la prima azienda al mondo ad offrire una piattaforma chirurgica adattiva per la cura degli occhi.

La TERANOSTICA è una terapia chirurgica intelligente, guidata dall’analisi delle immagini del tessuto corneale durante il trattamento.

I NOSTRI PROGETTI

Regensight sta sviluppando i moduli della piattaforma di teranostica che includono un dispositivo medico UV-A ed un dispositivo per l'applicazione controllata di una formulazione liquida oftalmica di riboflavina

Lavoriamo affinché il nostro nuovo approccio possa portare a un miglioramento preciso della visione naturale e possa correggere efficacemente i più frequenti disturbi visivi nei giovani e negli anziani senza alcun evento avverso e senza dolore.

Idea Pre - Clinical Prototyping Industralization Clinical
Keratoconus
Low-grade myopia
Presbyopia
Approved
TheraCXL
TheraVision
TheraVision

Il nostro obiettivo a breve termine è la validazione clinica del paradigma di teranostica per offrire la migliore opzione di trattamento e migliorare la vista ai pazienti con cheratocono.

Il nostro obiettivo a medio termine è la validazione del nostro rivoluzionario metodo per correggere la miopia di grado lieve e la presbiopia.

I nostri prodotti già approvati

Attualmente, Regensight produce e commercializza due dispositivi medici con indicazione d’uso per il trattamento delle patologie corneali con la procedura di cross-linking corneale.  Scopri di più

STUDI CLINICI

Il nostro scopo è convalidare la teranostica per la correzione dei disturbi visivi.

Essendo la teranostica una tecnologia dirompente che è stata introdotta in Oftalmologia per la prima volta nel mondo da Regensight, il nostro scopo è convalidare questo nuovo paradigma per la correzione dei disturbi visivi.

Se desideri partecipare o hai domande sui nostri studi clinici, scrivici a clinicaltrials@regensight.com. Ulteriori informazioni sugli studi clinici in corso sponsorizzati da Regensight sono di seguito:

Studi-Clinici
DISTURBI VISIVI

Che cosa sono i disturbi visivi?

I disturbi visivi o disturbi refrattivi oculari sono le cause più frequenti di disabilità visiva nel mondo. Possono essere causati da distorsioni, o aberrazioni, ottiche dell'occhio, principalmente della cornea, o da un cambiamento della lunghezza assiale dell'occhio o da una ridotta funzione dei muscoli intraoculari. I principali disturbi refrattivi sono:

Il cheratocono

è causato da una distorsione corneale.

E' la causa principale del trapianto di cornea nei giovani

La miopia di grado lieve

è causata da una maggiore lunghezza assiale dell'occhio.

Rappresenta la causa principale di disabilità visiva nei giovani

La presbiopia

è causata da una diminuzione dell'accomodazione.

Rappresenta la causa primaria di disabilità visiva negli anziani

Limiti delle tecnologie mediche attuali

Gli attuali trattamenti chirurgici della miopia, come la correzione laser, nonostante siano efficaci, presentano problemi noti, come il dolore ed il rischio di gravi complicanze (infezione, cicatrici corneali). Inoltre, la correzione laser della miopia è controindicata in almeno un terzo delle persone che vorrebbero sottoporsi all’intervento perché la cornea è sottile o perché hanno il cheratocono.

Non esiste ancora alcuna soluzione chirurgica efficace e sicura per il disturbo visivo più frequente nell’anziano, come la presbiopia, che colpisce 2 miliardi di persone in tutto il mondo!

Il cross-linking corneale con riboflavina e luce UV-A può essere efficace nell’arrestare la progressione del cheratocono; tuttavia, richiede la rimozione dell’epitelio che è causa frequente (15%) di complicanze. La procedura attuale inoltre non migliora l’acuità visiva, che permane ridotta a causa della distorsione corneale.

I limiti attuali del cross-linking corneale

L’efficacia del cross-linking corneale è molto variabile tra il 10% ed il 90% dei casi trattati con protocollo trasnepiteliale o standard (ove la cornea è disepitelizzata). Tutto ciò costringe i chirurghi oculisti a preferire il protocollo standard, che tuttavia ha tassi di complicanze elevati per l’indicazione d’uso. In generale i dispositivi medici di illuminazione UV-A in commercio per il trattamento del cheratocono hanno i seguenti limiti:

PUBBLICAZIONI

Le evidenze scientifiche

La piattaforma di teranostica di Regensight per il trattamento del cheratocono è stata validata in ambiente pre-clinico ed i risultati sono stati pubblicati su  prestigiose riviste scientifiche ad alto impact factor:

Lombardo G et al. Non-invasive optical method for real-time assessment of intracorneal riboflavin concentration and efficacy of corneal cross-linking.

J Biophotonics 2018;11(7):e201800028.

Lombardo M, Lombardo G. Non-invasive and real time assessment of riboflavin consumption in standard and accelerated corneal cross-linking.

J Cataract Refract Surg 2019; 45(1):80-86.

Lombardo G et al. Comparison between standard and transepithelial corneal cross-linking
using a theranostic UV-A device.

Graefe’s Arch Clin Exp Ophthalmol 2020; 258(4): 829-834.

Lombardo M, Lombardo G.
Grand Round Stanford

Lombardo M, Lombardo G. Grand Round UCL